Fondirigenti

Fondirigenti: Marketing digitale e big data trainano il mercato della formazione

Gio, 11/22/2018 - 11:08

"Due milioni di euro investiti da Fondirigenti G. Taliercio per finanziare la formazione di 100 ventenni che diventino leader del prossimo domani." È quanto annunciato da Carlo Poledrini, Presidente di Fondirigenti, in occasione di "Diventiamo Futuro", convegno organizzato dal fondo interprofessionale per la formazione dei manager nato 20 anni fa per iniziativa di Confindustria e Federmanager.

E' stato davvero entusiasmante partecipare al ventennale di Fondirigenti a Roma. Digitalizzazione, formazione ed evoluzione del mercato del lavoro sono stati gli argomenti principali che hanno caratterizzato l'evento.
In Italia, le aziende che investono in formazione sono il 60.2% a fronte  di una media europea del 72.6%. Per quanto ancora al di sotto delle medie europee, il dato positivo è che, grazie ai fondinteprofessionali, gli investimenti in formazione sono in crescita.

Gli argomenti più inflazionati riguardano il marketing digitale, big data e cybersecurity. Nel 2020 più di un terzo delle competenze attuali saranno obsolete. Da questi dati ne consegue che oggi è di fondamentale importanza investire in formazione e capitale umano, elementi imprescindibili per lo sviluppo economico e sociale.

Grazie al ruolo dei fondi interprofessionali - fra i quali Fondirigenti rappresenta l'80% dei manager iscritti - dal 2005 al 2015 il numero di imprese formatrici è quasi raddoppiato e, questo, nonostante un eccesso di burocrazia che rende più difficile investire in innovazione e sviluppo.